LENIDOL®️

Il nostro dispositivo elettromedicale Lenidol®️ si basa sulla tecnica della laserterapia, una terapia con sorgente luminosa, indolore e non invasiva, che viene utilizzata in molteplici campi per il trattamento di patologie muscolo-scheletriche.

CHE COS’È LA LASERTERAPIA: VEDIAMOLO INSIEME

 

Oggi tantissimi sono stati i progressi tecnologici e innovativi nel campo della laserterapia: basti pensare che il termine laser fu coniato oltre 60 anni fa, precisamente il 6 maggio del 1960 da Theodore Mainman. In quella data, fu messo in funzione il primo laser che adoperava il rubino per la produzione dei fasci laser.

Per comprendere nel migliore dei modi cosa si intende per laserterapia, è necessario studiare l’etimologia del termine stesso.

Laser è infatti l’acronimo di “Luce Amplificata dall’Emissione Stimolata di Radiazioni”. Il concetto dietro il funzionamento di questa terapia è molto semplice: si tratta di una tecnologia basata sull’emissione di luce, o nello specifico, di raggi luminosi monocromatici che si muovono parallelamente. Non vengono emessi suoni, vibrazioni e calore, ma si agisce sul principio della biostimolazione. La laserterapia può essere impiegata per numerosi trattamenti, che spaziano dal campo terapeutico, otorinolaringoiatrico, oculistico, fino a quello dermatologico.

 

I BENEFICI DELLA LASERTERAPIA: ECCO A COSA SERVE

 

Molteplici sono i benefici e i vantaggi riconosciuti e testimoniati della laserterapia. Nello specifico assistiamo a:

1. un effetto antinfiammatorio nel momento in cui viene stimolata la funzionalità vascolare locale e rilassata la muscolatura interessata;

2. un effetto antidolorifico nel momento in cui viene riscaldato il tessuto interessato. Oltre al dolore, si lavora sulla rigidità della zona trattata;

3. un’accelerazione del processo curativo e rigenerativo delle cellule. Vengono stimolate le azioni di riparazione dei tessuti e delle cellule e si interviene dunque sulle lesioni.

Tra le principali azioni della laserterapia abbiamo senza alcun dubbio l’aumento di produzione di collagene da cui dipende:

  1. l’attenuazione delle infiammazioni dermiche; 
  2. la generale diminuzione dell’infiammazione locale endodermica; 
  3. l’attivazione dei processi antinfiammatori locali. 

 

QUALI SONO GLI EFFETTI DELLA LASERTERAPIA?

 

Nel momento in cui vi è un’interazione tra il nostro dispositivo Lenidol®️ e i tessuti dell’organismo umano, si assiste a tre tipologie di effetti: 

  1. effetti fotochimici; 
  2. effetti fotomeccanici; 
  3. effetti fototermici. 

Vediamoli nel dettaglio

 

EFFETTI FOTOCHIMICI

 

Attraverso gli effetti fotochimici, assistiamo all’attivazione enzimatica con: 

  1. un relativo incremento della sintesi di acidi nucleici e delle proteine;
  2. un incremento degli scambi metabolici;
  3. l’aumento dell’ATP. Per chi non lo sapesse, si tratta della molecola che trasmette energia all’uomo.

EFFETTI FOTOMECCANICI

 

Assistiamo agli effetti fotomeccanici quando si verifica un notevole e rapido incremento termico del tessuto interessato dalla radiazione. Questi effetti producono: 

  1. un’accelerazione del movimento linfatico; 
  2. la riduzione di edemi; 
  3. una migliore circolazione del sangue.

EFFETTI FOTOTERMICI

 

L’effetto di riscaldamento dei tessuti avviene grazie alla conversione dell’energia elettromeccanica in energia termica. Da questo deriva: 

  1. un miglioramento dell’ossigenazione; 
  2. l’attivazione del processo antinfiammatorio dei muscoli sottostanti e dei tessuti; 
  3. l’attivazione di una serie di reazioni biochimiche. 

PATOLOGIE

 

Il laser, per i suoi innumerevoli vantaggi terapeutici, viene utilizzato per la cura di diverse patologie. Principalmente viene impiegato per ridurre l’infiammazione e il conseguente dolore di alcune malattie muscolari come artrosi, artrite, sciatica e strappi muscolari.

Trova applicazione anche in campo estetico per migliorare le patologie infiammatorie cutanee del derma come l’acne e la couperose.

Nello specifico, il suo utilizzo è frequente nel trattamento di:

  1. patologie neuromuscolari; 
  2. patologie osteoarticolari; 
  3. edemi ed ematomi; 
  4. lesioni dei tessuti molli; 
  5. tendinopatie.

Inoltre, la laserterapia è spesso consigliata come terapia riabilitativa, in seguito a interventi chirurgici oppure dopo la rimozione di gessi.

 

CONTROINDICAZIONI

 

L’utilizzo della laserterapia è sconsigliato e vietato nei seguenti casi:

1. donne in gravidanza;

2. pazienti oncologici.


Consigliamo sempre di rivolgersi al proprio specialista di fiducia per informazioni su come utilizzare correttamente il nostro dispositivo.

 

COME USARE IL NOSTRO DISPOSITIVO

 

Il nostro dispositivo elettromedicale è caratterizzato da un semplice e veloce utilizzo. Come procedere?

1. Seleziona la durata di trattamento dal pannello di controllo;

2. Muovi il fascio laser a distanza di circa mezzo centimetro dalla zona da trattare;

3. Se desideri aumentare l’effetto termico è possibile, ma non necessario, frapporre un gel conduttivo ecografico trasparente.

La durata del trattamento varia dall’intensità dell’infiammazione da trattare e si consiglia per zona una durata minima di 20 minuti al giorno per 20 giorni consecutivi.

RICHIEDI UNA PROVA GRATUITA

 

Se desideri provare gratuitamente Lenidol®️ è necessario:

  • leggere e autorizzare il trattamento dei dati personali in ottemperanza del Regolamento Europeo 2016/679;
  • compilare il modulo che segue.

Sarai contattato per confermare un appuntamento di consegna e prova della tecnologia alla quale sei interessato.

Servizio Assistenza Telefonica: 800121224

COMPILA IL FORM

Informativa sulla privacy

14 + 8 =